Oscar Colmán CabañaE' già da qualche anno che abbiamo sentito il desiderio di fare qualcosa oltre le nostre consuete e frenetiche attività associative ed abbiamo pensato, nei limiti delle nostre possibilità, di aiutare chi è meno fortunato di noi per cui abbiamo adottato a distanza un bambino del Paraguay, Oscar Colmán Cabaña.

Lo abbiamo fatto attraverso l'associazione "Gianni Elsner", una onlus che nasce da un progetto avviato nel lontano 1988 appunto da Gianni Elsner, un attore e conduttore radiofonico scomparso nel 2009.
In quell'anno, facendo visita a suo cugino Padre Attilio Cordioli, missionario dei Redentoristi in Paraguay, Gianni si rese conto che i bambini della missione imparavano a scrivere sulla sabbia del fiume battuta con il palmo della mano, ma che bastava un soffio di vento per cancellare il lavoro di ore.
Fu allora che Gianni decise di fare qualcosa e nacque così l'idea dell'adozione a distanza. Donando un piccolo contributo annuo era possibile acquistare tutto il materiale necessario per permettere ad un bambino di frequentare un intero anno scolastico.

Tornato in Italia, Gianni trovò tra i suoi ascoltatori il sostegno per i primi 50 bambini. Anno dopo anno questo sostegno è cresciuto in maniera costante tanto che oggi l'associazione conta più di 3.000 adozioni.

Chi volesse approfondire l'argomento può visitare il sito web dell'associazione.

Per i più curiosi: una letterina di Oscar e la sua pagella.